interviews

A cross-curricular project that includes English, Italian, Science, and Math.

Objectives:
Acquire and improve vocabulary in English and Italian;
Improve oral skills;
Create a bar chart;
Create healthy habits.

Teacher: Karyna Ribeiro

Gli alunni hanno studiato la piramide alimentare e i suoi diversi gruppi alimentari. Poi hanno preparato alcuni grafici sempre sul tema dell’alimentazione,. È stata fatta un’intervista con la nutrizionista della GRSA che poi è stata rappresentata attraverso alcuni cartelloni oppure attraverso un video in cui alcuni bambini facevano una conversazione usando le domande.

Insegnante: Teresa Martino Aloise

paisagem rural

Os alunos da Terza A e B aprofundaram suas pesquisas sobre paisagem rural e urbana, descobriram diferenças nesses ambientes, compararam suas arquiteturas, conheceram a  produção de alimentos (agricultura e pecuária), perceberam a interdependência entre campo e cidade e construíram uma maquete da paisagem rural.

Professores responsáveis: Carla de Garcia Mauro e Lyris Degran

Professores assistentes: Maria Silvia Brancolini

Disciplinas: Português, História e Geografia do Brasil

Progetto

Olho de Deus

Durante il mese di Agosto, i bambini della III primaria, sono stati presentati a un tipo di lavoro artigianale che abbartiene alle tribù indigene,  principlamente le tribù messicane, un amuleto portafortuna che viene regalao ai bambini per portare anche buona salute.

Per creare questo oggetto si usa: la lana colorata e come strutura, due o più bastoncini di legno. 

All’inizio i bambini hanno trovato un po’di difficoltà per reallizare questo  lavoro manuale, perchè ci vuole un buon coordinamento motorio. Abbiamo lavorato per cui ogni bambini riuscisse a creare il suo amuleto portafortuna. 

Dopo aver imparato la tecnica per lavorare su OLHO DE DEUS, tutti i bambini della terza non volevano smettere di farlo. Un giorno, durante una lezione d’arte, una bambina della terza B ci ha dato l’idea di presentare questo progetto alla mostra… E così iniziato una discussione in gruppo per decidere come presentarlo.

I bambini avevano fatto due o tre portafortuna uno da portare a casa e tutti gli altri per la mostra. Il presente video mostra il processo di lavoro e i risultati della loro produzione, così come volevano presentare, solo l’oggetto e il nome del bambino, o bambina che lo ha fatto. 

Insegnante: Alessandra Maiello

Coscienza ambientale alla Montale:
le mascotte armoniche

Uno dei testi di narrativa utilizzati quest’anno in terza primaria ha come titolo: “Alla ricerca dei colori perduti” ed è una fiaba sull’inquinamento. Questo piccolo libro ci ha dato l’idea di creare alcune mascotte che esprimessero dei messaggi per la difesa dell’ambiente in cui viviamo. Dopo aver letto il libro rosso (come l’abbiamo battezzato) gli alunni hanno fatto un lavoro di ricerca nel testo di alcune frasi ovvero di alcuni messaggi che il Gatto Armonico, il protagonista della fiaba, forniva ai suoi compagni di viaggio. I temi trattati sono stati: l’inquinamento dell’aria e dell’acqua, il risparmio energetico, l’acqua come bene prezioso e la raccolta differenziata dei rifiuti. Da qui è nata l’idea di sviluppare il presente progetto e di presentarlo alla mostra del sapere di quest’anno attraverso la realizzazione di alcuni cartelloni contenenti i messaggi del protagonista della storia. I bambini sono stati divisi in 4 gruppi di lavoro ed ognuno di essi ha avuto un compito preciso seguendo la metodologia dell’apprendimento cooperativo: uno fungeva da ricercatore, un altro da lettore, un terzo da scrittore, ed un ultimo da revisore. Terminata questa attività si è passati alla realizzazione dei cartelloni in laboratorio di arte con la maestra Alessandra e infine si procederà alla videoregistrazione dei messaggi letti dai bambini.

Nell’atelier i bambini hanno studiato il processo di creazione di un personaggio, in questo caso, una mascotte, che cos’è una mascotte, a che cosa servono… Hanno visto le mascotte olimpiche e il vero significato di una mascotte.

Gli alunni hanno lavorato individualmente per creare la loro mascotte. In un secondo momento, lavorando in gruppi hanno scelto, attraverso la votazione 4 disegni per rappresentare le filastrocche scelte. 

Docenti coinvolti: Marco Bigot e Alessandra Maiello

Assistente: Maria Silvia Brancolini

Alla scoperta degli utensili
dell’Homo Sapiens e non solo

L’idea del progetto è nata parlando con la collega Alessandra riguardo a quanto affrontato  quest’anno con le classi terze della scuola primaria in storia. Abbiamo trattato, tra le altre cose,  l’Homo Sapiens e la sua straordinaria capacità di realizzare utensili e oggetti con i materiali presenti all’epoca. Dopo aver approfondito l’argomento in storia si è deciso di far realizzare agli alunni in laboratorio di arte gli strumenti che questo sorprendente nostro antenato aveva realizzato a partire da 20000 anni fa. Prima di fare ciò, nel corso delle lezioni di storia, ogni alunno doveva ricercare, ritagliare e incollare su un foglio gli utensili presenti nel lapbook e creare una nomenclatura.  Finita questa fase, durante le ore di Arte gli alunni si sono cimentati nella sfida di creare un plastico utilizzando l’argilla per mostrare, secondo la loro immaginazione, come vivevano questi nostri antenati. 

I bambini della III A si sono divertiti creando utensili, oggetti e animali tridimensionali in argilla. I bambini della III B, ancora non hanno iniziato il progetto artistico perché lavoravano nella creazione delle mascotte per il progetto dell’ambiente. 

Questo è un progetto in corso… Potete accompagnare gli aggiornamenti sul sito della Montale.

Docenti coinvolti: Marco Bigot e Alessandra Maiello e Maria Silvia Brancolini