LA PRIMA EPIDEMIA RACCONTATA IN LINGUA ITALIANA: “CHICHIBIO E LA GRU” DAL DECAMERONE DI BOCCACCIO

In continuità con il percorso di lingua svolto in portoghese, gli alunni hanno letto e raccontato per iscritto, in piccoli gruppi, la novella di Chichibio e la gru, tratta dal Decamerone di Giovanni Boccaccio. Hanno poi ricercato informazioni sull’opera che presenta analogie con l’attuale situazione pandemica. Hanno prodotto individualmente brevi presentazioni scritte del Decamerone. Tutta la produzione scritta è stata fatta su Padlet, in modalità sincrona. Durante le lezioni abbiamo registrato gli audio dei bambini che leggono i testi prodotti. Gli alunni hanno illustrato le sequenze della novella e il contesto in cui nasce il Decamerone, prendendo liberamente spunto da dipinti dell’epoca.

 ​

• Produrre racconti scritti di esperienze personali o vissute da altri.

• Comunicare con frasi semplici e compiute, strutturate in brevi testi che rispettino le convenzioni ortografiche e di interpunzione.

• Arricchire il patrimonio lessicale attraverso attività comunicative orali, di lettura e di scrittura e attivando la conoscenza delle principali relazioni di significato tra le parole.

• Impiegare tecniche di lettura silenziosa e di lettura espressiva ad alta voce

• Raccontare storie personali e fantastiche rispettando l’ordine cronologico ed esplicando le informazioni necessarie perché il racconto sia chiaro per chi ascolta.