E SE LA FORMICA FOSSE GENEROSA? ACCOGLIAMO IL SUGGERIMENTO DI RODARI

Gli alunni hanno riletto e raccontato per iscritto, individualmente, la favola La cicala e la formica. Prendendo spunto da una breve filastrocca di Rodari, hanno poi inventato e scritto un finale inedito, trasformando la formica da avara in generosa. Tutta la produzione scritta è stata fatta su Padlet, in modalità sincrona. Durante le lezioni abbiamo registrato gli audio dei bambini che recitano la filastrocca e leggono alcuni dei testi prodotti, a più voci. Gli alunni hanno illustrato le sequenze della favola e il finale originale.

 ​

• Produrre racconti scritti di esperienze personali o vissute da altri.

• Comunicare con frasi semplici e compiute, strutturate in brevi testi che rispettino le convenzioni ortografiche e di interpunzione.

• Comprendere in brevi testi il significato di parole non note basandosi sia sul contesto sia sulla conoscenza intuitiva delle famiglie di parole.

• Ampliare il patrimonio lessicale attraverso esperienze scolastiche ed extrascolastiche e attività di interazione orale e di lettura.

• Usare in modo appropriato le parole man mano apprese.

• Padroneggiare la lettura strumentale sia nella modalità ad alta voce, curandone l’espressione, sia in quella silenziosa.

• Raccontare storie personali e fantastiche rispettando l’ordine cronologico ed esplicando le informazioni.